FIR; CAMPAGNARO E BIAGI MERCOLEDI’ 8 OTTOBRE ALLENANO I GIOVANI RUGBISTI MARCHIGIANI

Il centro Michele Campagnaro (21) in azione contro l'Inghilterra nell'RBS 6 Nazioni 2014

Ascoli Piceno – Azzurri nella vita, allenatori per un giorno: Michele Campagnaro e George Fabio Biagi, trequarti centro e seconda linea dell’Italrugby, vestiranno gli inediti panni dei tecnici mercoledì 8 ottobre ad Ascoli Piceno, da dove partirà un mini-tour promozionale dei Cariparma Test Match di novembre 2014.

Ad un mese esatto dalla sfida del “Del Duca”, dove il XV del CT Jacques Brunel farà il proprio esordio sabato 8 novembre (ore 15, diretta Dmax | Canale 52 digitale terrestre | Sky canale 136-137 | TivùSat canale 28) contro i guerrieri di Samoa, il centro della Benetton Treviso ed il seconda linea5 delle Zebre Rugby, saranno nel pomeriggio ad Ascoli Piceno per una sessione di allenamento dedicata a cento giovani atleti (dall’U6 all’U12) delle Società della provincia di Ascoli.

Dalle 15.30, sul campo dell’Amatori Rugby Ascoli, i due Azzurri, coadiuvati da alcuni tecnici del Comitato Regionale marchigiano presieduto da Maurizio Longhi, proporranno ad un centinaio di giovani rugbisti locali (dall’U6 all’U12), divisi in gruppi, una serie di esercizi di abilità con la palla: al termine i due Azzurri sceglieranno i cinque piccoli rugbisti che avranno dimostrato maggiore impegno e regaleranno loro una coppia di biglietti ciascuno, dando loro appuntamento al mese successivo per il Cariparma Test Match Italia v Samoa.

A margine dell’appuntamento, che seguirà la conferenza stampa ufficiale di presentazione dell’incontro prevista per mercoledì mattina alle 12 a Palazzo dei Capitani alla presenza dei Sindaci di Ascoli e San Benedetto del Tronto, gli Azzurri saranno a disposizione non solo dei cento piccoli rugbisti coinvolti, ma di tutta la comunità sportiva locale, per le immancabili richieste di foto ed autografi.

Pier Luigi Bernabò, Responsabile Area Eventi della FIR, ha dichiarato: “I Cariparma Test Match rappresentano per FIR un’ opportunità per promuovere il nostro sport sul territorio e vogliamo sempre più  coinvolgere le Città dove la Nazionale scenderà in campo organizzando dei momenti di interazione tra gli Azzurri e la comunità locale. Poter essere allenati da due atleti interazionali, come avverrà ad Ascoli la settimana ventura, è sicuramente un modo per rafforzare il legame tra il rugby e tanti giovani praticanti della zona ed, al tempo stesso, per comunicare in modo diverso e divertente un grande appuntamento sportivo”.

Nota per le redazioni: l’appuntamento di mercoledì 8 presso il campo dell’Amatori Rugby Ascoli è aperto alla stampa senza necessità di accredito. Si prega semplicemente di confermare la presenza all’Ufficio Relazioni con i Media all’email stampa@federugby.it